1
     
  • Anziani
  • Dipendenze
  • Dipendenze2
  • Disabilita
  • Disabilita2
  • Famiglia
  • InvalidiCivili
3
2

A decorrere dall’01.01.2010 le domande per il riconoscimento dello stato di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità, complete della certificazione medica attestante la natura delle infermità invalidanti,  devono essere presentate all’INPS esclusivamente per via telematica.

Per informazioni telefonare al numero: 803164 (contact center Inps) o visitare il sito: INPS

 

 

Ulteriori informazioni possono essere richieste contattando lo Sportello Disabili Regione Lombardia, presso

SpazioRegione, Palazzo Lombardia, Via Melchiorre Gioia n. 39 (di fronte al Nucleo 4) - 20124 Milano

Tel. 02 67654740 - fax 02 67655503

E-mail: spaziodisabilita@regione.lombardia.it

dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 17.00; venerdì dalle 9.00 alle 13.00.

 

 

Cosa Fare

Per l’avvio della pratica bisogna rivolgersi al medico certificatore, il cui nominativo è scaricabile dal sito dell’INPS, per la compilazione del certificato on line, introduttivo all'istanza per il riconoscimento dello stato invalidante. Il Certificato medico ha una validità di 90 giorni.

La domanda può essere inoltrata on line direttamente dal cittadino o tramite gli Enti di Patronato o Associazioni di Categorie.

L’ASST provvede alla convocazione a visita tramite lettera raccomandata, con indicazione di sede, giorno ed orario.

La visita dovrà avvenire entro 90 giorni dalla data di presentazione della domanda all’INPS.

Le richieste di visite domiciliari sono limitate alle situazioni di reale intrasportabilità per le quali lo spostamento (anche tramite mezzi di assistenza pubblica o privata) è pericoloso per l'assistito o per altri. Per le richieste di accertamenti domiciliari, deve essere prodotta alla segreteria invalidi civili competente per residenza certificazione del medico curante che esprima chiaramente la motivazione dell'impossibilità al trasporto.

Nel caso in cui, la persona interessata non si presenti a visita per due volte senza giustificato motivo, la sua domanda viene archiviata. La persona dovrà ripresentare una nuova domanda.

 

Note informative

Con l'entrata in vigore della Legge 11 agosto 2014, n. 114 (art. 25 comma 6bis), nel caso sia prevista sul verbale di invalidità civile o di handicap (Legge 104/92) una data di revisione del giudizio (revisione d'ufficio), la convocazione e la visita è  di competenza  dell'Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS)".

 

 

Commissione invalidi civili

 

 

La Commissione ASST, integrata da un medico INPS, esegue accertamenti collegiali medico-legali basati sul colloquio con l’utente e sull'attenta valutazione della documentazione sanitaria prodotta. La visita viene effettuata solo se ritenuta necessaria dalla Commissione in relazione al concreto caso clinico, secondo le seguenti tipologie di accertamento.

 

Documentazione da presentare all'atto di convocazione a visita

E’ indispensabile che il cittadino consegni alla Commissione, al momento della visita, la copia cartacea del certificato medico trasmesso all’INPS.

Inoltre il cittadino deve produrre copia di tutta la documentazione medica specialistica/ospedaliera in suo possesso in particolare:

 

per gli invalidi civili: (Legge 104/92 - Legge 68/99)

altre eventuali certificazioni che servono ad evidenziare le diverse malattie/infermità (copie di cartelle cliniche, cartellini clinici, certificati specialistici);

 

per i ciechi civili

certificato del medico specialista oculista (di struttura pubblica o accreditata) attestante il grado di residuo visivo, con eventuale correzione, in entrambi gli occhi, e/o il deficit campimetrico con allegato il campo visivo binoculare percentualizzato.

 

per i sordomuti

certificazione del medico curante, esame audiometrico ed esame impedenzometrico di struttura pubblica.

Nelle domande di aggravamento il certificato medico dovrà evidenziare le modificazioni del quadro clinico rispetto alla precedente visita della Commissione e la documentazione sanitaria allegata dovrà essere successiva al precedente riconoscimento.

Terminato l'accertamento, la Commissione trasmette l'intera pratica all'INPS che provvede o meno a validare il giudizio espresso dalla Commissione.

L’INPS invia il giudizio definitivo dell’accertamento al domicilio dell'interessato e provvede a notificare gli eventuali benefici economici.

 

DAL 1 OTTOBRE 2010 LA CONCESSIONE DEI BENEFICI ECOMOMICI E’ DI COMPETENZA INPS.

Le provvidenze economiche che possono essere concesse sono di seguito indicate:

per gli invalidi civili:
- assegno mensile per invalidità dal 74% al 99%
- pensione di inabilità per invalidità totale al 100%
- indennità di accompagnamento
- indennità di frequenza

per i ciechi civili
-
indennità di accompagnamento e pensione non reversibile per ciechi assoluti
- indennità speciale e pensione non reversibile per ciechi parziali

per i sordomuti
-
indennità di comunicazione

Ricorso

Avverso il giudizio della commissione di 1^ istanza, ai sensi della Legge n. 326 del 24/11/2003 art. 42, comma 3, l'interessato potrà presentare ricorso per via giurisdizionale davanti al giudice ordinario entro 180 giorni dalla data di ricevimento del giudizio (Tribunale - Sezione Lavoro). Il modulo per presentare ricorso è scaricabile dal sito INPS.

Istanza di trasferimento fascicolo per cambio di residenza

Nel caso in cui il cittadino trasferisca la residenza in altra ASST, è possibile fare richiesta presso la Segreteria dell’Ufficio Invalidi Civili di residenza utilizzando il modulo predisposto (scarica il modulo)

 

 

 

SEGRETERIE COMMISSIONI INVALIDI CIVILI ASST SPEDALI CIVILI

 

 

DIREZIONI TERRITORIO BRESCIA E HINTERLAND EST

Brescia

Indirizzo: Viale Duca degli Abruzzi, 11
Telefoni: 030 333 3721 / 3723 / 3728 / 3719 - Fax: 030 3333634
Orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.00

E-mail: segreteriainvalidi.brescia@asst-spedalicivili.it
Note: -

 

 

DIREZIONI TERRITORIO VALLE TROMPIA E BRESCIA OVEST

Gardone Val Trompia

Indirizzo: Via Beretta, 3
Telefoni: 030 8915342
Orari: martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00

E-mail:
Note: -

 

 

ultima modifica:  12/10/2019
condividi: Condividi su FaceBook Condividi su del.icio.us Condividi su Segnalo Condividi su NewsVine Condividi su ReddIt Condividi su Google